Intervista a...Emiliano Musso


Ciao a tutti.

Oggi iniziamo la serie di appuntamenti dal titolo "Intervista a...", in cui andremo a fare una chiacchierata con ognuno dei membri di questa Community.
In questo primo appuntamento, andiamo a fare la conoscenza di Emiliano Musso.

Emiliano Musso's avatar

Qui potete trovare l'elenco dei suoi articoli su TechNet Wiki.
Iniziamo la nostra chiacchierata!

 

D: Ciao Emiliano! Parlaci un po’ di te: chi sei, dove ti trovi e cosa fai nella vita.

R: Mi chiamo Emiliano Musso, sono uno sviluppatore software in forze ad una software house di Asti, una piccola cittadina del Piemonte. Nell’Ottobre del 2014 ho ricevuto il mio primo Microsoft MVP award, rinnovato poi l’anno seguente, per l’expertise Visual Studio and Development Technologies. Sono spostato da 10 anni con Barbara, donna dotata di pazienza fuori dal comune, necessaria a sopportare le particolarità di chi lavora nel nostro ambiente. Nel tempo libero mi dedico alle arti marziali, mia enorme passione fin da bambino, ed alla lettura, soprattutto filosofica.

D: Quali sono le tecnologie (Microsoft e non) sulle quali sei più esperto o che ti interessano maggiormente?

R: Arrivo dalle suite VB4, VB5, VB6 / VC++6.0, approcciando il Framework .NET fin dalla sua prima versione. I miei campi di competenza di maggior importanza sono senza dubbio lo sviluppo VB.NET / C#, nonché l’utilizzo di T-SQL in relazione all’impiego di SQL Server (dalla versione 2005 in poi), argomento quest’ultimo del quale sono particolarmente interessato. Sul versante Web, ho approfondito lo sviluppo in PHP su base dati MySQL.

D: Come hai conosciuto il Wiki TechNet (in particolare quello Italiano)?

R: Dopo un periodo di permanenza sui forum MSDN, ho iniziato ad avere contatti con utenti che contribuivano attivamente al Wiki TechNet, ed ho così iniziato a documentarmi su cosa fosse precisamente, cercando di orientarmi per capirne il funzionamento.

D: Come hai iniziato a collaborare al Wiki TechNet (in particolare a quello Italiano)?

R: In relazione al punto precedente, il passo successivo è stato riflettere sulla possibilità di contribuire: d’altra parte, la conoscenza utile è quella condivisa. Sulle prime, soprattutto confrontandomi con le pubblicazioni di utenti più navigati, il timore era quello di poter risultare banale o ridondante – un timore superato poi dall’essere arrivato alla conclusione che non esiste nulla di effettivamente banale, e che ogni contributo può avere la sua utilità e target a cui può risultare utile. Il contatto con la parte italiana del Wiki TechNet è stato quasi automatico, notando la varietà delle contribuzioni nelle diverse lingue, e la presenza di molto materiale nella nostra lingua, soprattutto ad opera di Luigi Bruno, con già moltissimi articoli di Carmelo La Monica inerenti lo sviluppo. Ma anche di altri autori che in passato sono stati piuttosto prolifici.

D: Oltre alla collaborazione con il Wiki TechNet, quali sono le altre Community con cui collabori?

R: Il Wiki TechNet, così come i forum Microsoft, sono il mio ambito di contribuzione preferito e primario. Quando il tempo lo consente, cerco di collaborare anche con community quali CodeProject, e C# Corner, la seconda delle quali mi ha riconosciuto, dalla seconda metà dello scorso anno, quale suo MVP.

D: Su quali progetti sei impegnato al momento? Quali idee per il prossimo futuro?

R: Attualmente, il principale progetto comunitario è il blog sul quale state leggendo queste righe. È stato un progetto fortemente voluto da un piccolo “zoccolo duro” di autori Wiki TechNet, che è culminato nell’approvazione di Ed Price, ed appunto nella messa in pista di diversi canali con cui i potenziali autori interessati possano discutere e concertare i propri contributi. Per il resto, continuano ad essere per me importanti – compatibilmente con le disponibilità di tempo – le contribuzioni sul Wiki TechNet, sia locale che internazionale. Le idee sul futuro prossimo gravitano più o meno tutte sulla community italiana, che spero possa rinforzarsi e produrre contributi ed interventi di qualità anche attraverso queste finestre virtuali, con quella passione che i nostri colleghi da tutto il mondo hanno già iniziato a mostrare attraverso i blog dedicati al Wiki TechNet nelle rispettive lingue.

D: Cosa rappresenta il Wiki TechNet per te? Come si inserisce nell’ambito della tua professione?

R: È un’importante knowledge base cui attingere per imparare. Gli autori che ogni giorno contribuiscono alla sua crescita sono esperti che trovano il tempo per condividere le proprie conoscenze, anche quelle maturate sul campo professionale. Si tratta di un gigantesco insieme di articoli di indubbio valore, con una community che vigila affinché il livello qualitativo rimanga alto. Sicuramente uno dei migliori bacini cui riferirsi per le tecnologie Microsoft.

D: Cosa ti interessa o apprezzi maggiormente di TechNet Wiki? Cosa andrebbe migliorato o cambiato?

R: Una cosa che penso sia necessaria, è tenere a mente il carattere enciclopedico del Wiki TechNet. Lungi dal dover essere eccessivamente “pesanti”, o troppo formali, si deve comunque riflettere sul fatto che quanto si va a contribuire sarà – per i lettori – un documento tecnico, una fonte con cui confrontarsi per l’approfondimento, o magari per la risoluzione di un problema. In questo senso, è necessario che si evitino eccessive autoreferenze in un articolo, cercando di non utilizzare un approccio da blog, ma mantenendosi precisi, tecnici, ed il più possibile impersonali (è l’argomento che deve spiccare, l’autore è il suo “veicolo”). È un aspetto su cui quasi tutti a volte cadiamo, e sul quale la community dovrebbe sensibilizzarsi, affinché la professionalità che condividiamo non sia solo inerente al contenuto, ma anche alla forma.

D: Quali sono gli articoli di TechNet Wiki che preferisci, tra quelli a cui hai collaborato?

R: Sicuramente quelli più complessi e completi. Vi sono stati momenti in cui il tempo da dedicare è stato ottimale, e – unitamente all’interesse verso un certo argomento – mi hanno consentito di essere preciso nella misura in cui desideravo. Tra tutti, direi che gli articoli dedicati agli algoritmi genetici sono tra i miei preferiti. Questi, assieme ad altri (che non cito per brevità), sono stati scelti – nella loro versione inglese – per essere inclusi in alcune edizioni del TechNet Wiki Magazine, pubblicazione su FlipBoard che racchiude le contribuzioni mensili giudicate più interessanti. Nel caso voleste “curiosare” in merito, gli articoli in questione sono: «Algoritmo genetico per la generazione di icone in Visual Basic (it-IT)» e «VB.NET: Algoritmi genetici nella risoluzione di labirinti bidimensionali (it-IT)»

D: C’è qualcuno che ti ha particolarmente impressionato nella Community di TechNet Wiki (Italiano e non)? Come e perchè?

R: Non voglio apparire eccessivamente diplomatico, e pur rischiando l’accusa di piaggeria, mi sento di non indicare nessuno in particolare, ma di estendere l’apprezzamento all’intera community. È vero, c’è chi contribuisce di più, e meglio. Ci sono effettivamente autori e contribuzioni che spiccano. Ma il senso di community è che insieme possiamo fare qualcosa di buono, condividere qualcosa di importante. Senza il contributo di tutti, l’intero progetto ne risentirebbe, e probabilmente risulterebbe impossibile. Ogni parte di una community, ogni singolo membro è – al di là dei contributi – un tassello fondamentale. Se oggi il Wiki TechNet racchiude così tanti articoli su praticamente ogni argomento riferito alle tecnologie Microsoft, è per l’impegno e lo sforzo di ciascuno. Ed in questo senso, ogni contribuzione ed ogni autore sono da considerarsi senz’altro impressionanti.

D: Grazie Emiliano per il tempo dedicato a questa bella chiacchierata.
C’è qualche altro suggerimento o osservazione che vorresti fare?

R: Mi rendo conto di aver scritto molto, e probabilmente è saggio a questo punto risparmiare il lettore da ulteriori considerazioni. Grazie per queste domande e per la possibilità di presentazione, ed a tutti coloro che si impegnano e si impegneranno per il successo di questo nostro spazio, di crescita e confronto comuni, un augurio di buon lavoro e riuscita.

 

Arrivederci alla prossima intervista! Buon Wiki!

 

Luigi Bruno

 

Comments (3)

  1. Alessio Iafrate ha detto:

    Ottimo post, grazie dei consigli Emiliano, personalmente cercherò di seguirli 😀

    1. Emiliano Musso ha detto:

      Grazie Alessio per l'apprezzamento, attendo di leggere i tuoi articoli! 😀

  2. Ed Price - MSFT ha detto:

    It's great to see this interview in Italian! Thank you Emiliano for all your contributions!

Skip to main content