Hyper-V: usare gli snapshot – il video


Ecco finalmente l'ultima puntata degli screencast introduttivi dedicati ad Hyper-V.

Ci occupiamo questa volta di snapshot, ossia della creazione di "fotografie" dello stato delle macchine virtuali in dato istante del loro ciclo di vita: il contenuto dei dischi, della memoria, la configurazione, ecc.  della macchina virtuale sono salvati esattamente come sono nell'instante in cui si lancia lo snapshot stesso.

E' possibile eseguire snapshot sia di macchine virtuali spente che di macchine virtuali accese. In quest'ultimo caso, se è supportata dal sistema operativo guest la tecnologia VSS (Volume Shadow Service), lo snapshot avviene a caldo, senza interrompere il funzionamento della macchina virtuale.

Ecco il video che illustra come usare gli snapshot e come questi funzionano: buona visione.

SORGENTE VIDEO RIMOSSA - SARA' RIPRISTINATA APPENA POSSIBILE

Fare doppio click sul player per attivare la modalità full-screen. Durata 6:06 minuti

Chi vuole approfondire un po' l'argomento può fare riferimento a questo post di Tony Voellm.

Le altre puntate di questa serie le trovate a questi link:

Presto inizierò una nuova serie di screencast... restate sintonizzati.

Giorgio

Comments (4)

  1. Anonymous says:

    Sì, può capitare anche ad un povero dev di passare una giornata a lavorare da sistemista e ammetto che

  2. Anonymous says:

    Technorati Tags: Microsoft , Windows , Vitualization , Hyper-V , Video Sono finalmente riuscito a trovare

  3. Anonymous says:

    In molte situazioni può essere utile salvare lo stato di una macchina virtuale in un dato istante per poterlo ripristinare successivamente. Questa funzionalità, chiamata snapshot, è inserita nativamente in Hyper-V, la nuova tecnologia di virtualizzazione

  4. Anonymous says:

    Sì, può capitare anche ad un povero dev di passare una giornata a lavorare da sistemista e ammetto che

Skip to main content