Azure Backup – Le novità non finiscono mai!


image

Sono passate solo poche settimane dall’annuncio della supportabilità dei sistemi operativi client in Azure Backup che già viene pubblicato un altro grande vantaggio!

La modalità di pagamento di Azure Backup per i server che salvano grosse quantità di dati infatti cambia notevolmente, con un evidente risparmio economico!

Da 1 Aprile 2015 il servizio di Azure Backup non verrà più pagato in termini di GB salvati nella nuvola, ma in base alle istanze che salvano in Azure a slot di 500 GB, fatturando separatamente il costo dello Storage occupato con un evidente risparmio economico. Approfondiamo:

  1. Fino a 5 GB di Backup al mese il servizio è gratuito
  2. Oltre i 5 GB, euro 7.447 per ogn istanza protetta e per ogni  500GB al mese+ Storage occupato
  3. lo Storage occupato costerà, oltre i 5 GB al mese, euro 0.149 al GB al mese

A conti fatti rispetto al vecchio listino salvare grosse quantità di dati su Azure diventa assolutamente conveniente, considerando anche il fatto che nel servizio è compreso l’encrypt e il decrypt del dato.

Sempre attenti agli aspetti economici senza minimamente trascurare la sicurezza!

Comments (1)

  1. Anonymous says:

    Per sapere cosa è un’istanza protetta e altre Faq ecco link
    http://azure.microsoft.com/it-it/pricing/details/backup/
    Scorrete verso il basso per le dmande frequenti

Skip to main content