Hai capito cos’è il Cloud Privato?


Non mi stanco mai di dire che il concetto di infrastruttura e di datacenter sta cambiando, verso un’era di condivisione a 360 gradi, di continua disponibilità dei dati e di trasformazione del datacenter stesso.

Ancora una volta vorrei chiarire le idee, ribadendo concetti che alcuni conoscono bene ma che è sempre meglio sottolineare:

  1. Il Cloud Privato: trasformazione del modello di infrastruttura verso un mondo di sistemi operativi virtualizzati, ottimizzazione dei costi, tecnologie avanzatissime e centralizzazione dei servizi. Tutto questo essendo diretti proprietari dell’hardware coinvolto.
  2. Il Cloud Pubblico: eseguire tutti o una parte dei propri servizi presso datacenter di proprietà di terzi. Pensate a Microsoft Azure: nel momento in cui create una macchina virtuale in Microsoft Azure, essa sta utilizzando risorse fisiche non direttamente controllate e gestite da voi.
  3. Il Cloud Ibrido:  estendere una parte della propria infrastruttura (magari basata su Cloud Privato) nel Cloud Pubblico. Pensate a una VPN che mette in comunicazione il vostro datacenter con un domain controller eseguito su una macchina virtuale in Microsoft Azure. Questo è il classico esempio di Cloud Ibrido: avere una parte dell’infrastruttura on-premises (in casa) e una parte nel cloud.

E se volete passare dalla semplice teoria a una sana pratica, oggi è stato pubblicato un nuovo corso formativo gratuito proprio sul Cloud Privato. Si tratta di “Creare e gestire un Cloud Privato”: una panoramica introduttiva ma completissima in ogni sua parte per essere in grado di creare e gestire un datacenter basato su Hyper-V 2012 R2 e System Center 2012 R2. Ovviamente la piattaforma di formazione dove il corso è stato pubblicato è Microsoft Virtual Academy.

 

 

Buon lavoro,

Skip to main content