System Center e Windows Server “8” alla Worldwide Partner Conference 2011


In questi giorni è in corso a Los Angelese la Worldwide Partner Conference 2011 l’evento Microsoft dedicato ai partner.

Come è ormai abituale durante la giornata di ieri sono stati dati alcuni annunci importanti e presentate alcune novità di nota.

Windows Server vNext
Per la prima volta sono state mostrate in pubblico alcune delle oltre 100 novità che saranno presenti in Windows Server vNext. In particolare Jeff Woolsey ha mostrato una veloce demo di un paio di nuove feature che saranno presenti nella prossima versione di Hyper-V, pensata in particolare per supportare al meglio soluzioni di Private Cloud:

  • Supporto fino a 16 core virtuali per macchina virtuale
  • VM Replica: si tratta della possibilità di replicare in modo asincrono una macchina virtuale (su richiesta o in modo programmato). Questa funzionalità abilita scenari quali le repliche di DB Server dalla propria infrastruttura verso quella di un service provider e sarà resa il più possibile agnostica rispetto a vendor di storage e servizi

Tutto quello mostrato fa parte di una versione pre beta e quindi le funzionalità potrebbero cambiare nella versione definitiva del prodotto

System Center codename “Concero”
Questo nuovo prodotto della famiglia System Center consente agli utenti aziendali di gestire in modalità self service e da un’unica console le proprie applicazioni eseguite nel Private Cloud aziendale o su Azure in modo agnostico rispetto alla fabric interna o alla sottoscrizione Azure.
Questo prodotto assume da ieri il nomo ufficiale di System Center App Controller 2012 (per approfondire) e costituirà di fatto il nuovo portale di self service che si integrerà con System Center Virtual Machine Manager 2012.

System Center 2012
E’ stato mostrata l’integrazione dei diversi prodotti della suite (Configuration Manager, Operatons Manager, Virtual Machine Manager) per la gestione end-to-end dell’infrastruttura aziendale: dalla distribuzione della stessa applicazione in diverse modalità su diversi device, alla gestione di un Private Cloud costruito con tecnologie di vendor diversi (Citrix XenServer, Microsoft Hyper-V e VMWare vSphere) al monitoring di applicazioni con Operations Manager e AVI Code.

Per oggi è tutto

Buona giornata

| Giorgio | twitter-logo-1@pgmalusardi |full_green

Comments (2)

  1. bob says:

    Mi piacerebbe fosse incluso anche il supporto alle periferiche USB per le macchine virtuali. Una grave mancanza, dal mio punto di vista….

  2. g_malusardi says:

    @Bob

    Chi può dire cosa ci sara in Windows Server 8 e Hyper-V 3?

    Jeff Woolsey durante la demo ha detto che quella mostrata è solo una delle oltre 100 nuove feature che ci saranno. Guardando il filmato della demo (digitalwpc.com/…/3cb3788c-5c47-4b9e-987c-0dec4194058b
    dal minuto 37 circa) e fermando le immagini nel momento giusto si possono vedere alcune voci di menù o opzioni di Wizard interessanti… A Build (http://www.buildwindows.com/) ne sapremo
    di più

    Giorgio