Una rivoluzione sul fronte dell’Interoperabilità


Steve Ballmer, Ray Ozzie, Bob Muglia e Brad Smith hanno appena annunciato una vera rivoluzione sul fronte dell’Interoperabilità da parte di Microsoft.


L’annuncio riguarda i principali prodotti Microsoft, nelle loro versioni attuali e future:



  • Windows Vista (incluso il .Net Framework);

  • Windows Server 2008;

  • SQL Server 2008;

  • Office 2007;

  • Exchange Server 2007;

  • Office SharePoint Server 2007.

L’iniziativa permetterà l’accesso da parte di tutti gli sviluppatori alle API e ai protocolli utilizzati da questi prodotti per comunicare tra loro e con altri prodotti; favorirà l’inserimento nei prodotti Microsoft la portabilità dei dati e delle informazioni verso altri prodotti e piattaforme, porterà un supporto più documentato e più esteso degli standard di mercato nei prodotti Microsoft; avvierà nuove modalità di interazione con le community Open Source.


Potete trovare in questa pagina la press release e alcuni approfondimenti in questo post.


Vi terremo aggiornati con ulteriori dettagli.







Renato


[UPD 24/02/08] E’ live su TechNet e su MSDN la pagina di accesso alla documentazione dei protocolli. La lista dei protocolli è davvero impressionante!

Comments (12)

  1. dovella says:

    Renato potrei sbagliarmi ma credo che questo possa andare a vantaggio della concorrenza .

    non vorrei mai vedere il WPF su Linux

  2. Francesco says:

    Sono tendenzialmente d’accordo sul fatto che tutto ciò possa avvantantaggiare gli open-sourcer….

    Spero che dietro ci siano delle policy stringenti….

  3. renatofg says:

    L’importante è che i clienti si avvantaggino di queste scelte, con prodotti migliori, e chi sviluppa software con una semplicità maggiore nello sviluppo e una integrazione migliore tra differenti prodotti! 🙂

  4. dovella says:

    a questo punto mi è venuta una riflessione ..

    A cosa serve più la virtualizzazione?

  5. renatofg says:

    La virtualizzazione affronta scenari differenti, come il consolidamento di più server fisici in differenti macchine vituali eseguite in un unico server.

    L’interoperabilità tra prodotti e piattaforme diverse invece consente ai cliente una scelta maggiore e costi minori in fase di integrazione di prodotti differenti all’interno dell’infrastruttura aziendale.

  6. dovella says:

    THX Renato mi hai chiarito le idee

  7. Anonymous says:

    Come annunciato da ECMA , il candidato Open XML (ECMA-376, DIS 29500) ha completato il suo processo all’iterno

  8. Anonymous says:

    E’ stata rilasciata ieri su MSDN la documentazione preliminare (più di 14.000 pagine!) relativa

  9. Anonymous says:

    La giornata di ieri (in realtà in Italia era già sera) è stata movimentata da una notizia

  10. Anonymous says:

    Come forse ricordate, il 21 febbraio è stato annunciato da Microsoft un grande cambiamento sul fronte

  11. Anonymous says:

    Interrompo il “silenzio stampa da ferie” per riportarvi alcune informazioni sull’RTM di SQL Server 2008,

  12. Anonymous says:

    Come preannunciato da qualche giorno è finalmente disponibile per il download il Service Pack 2 di Office