Microsoft entra nel MIT Kerberos Consortium


KerberosLo scorso 31 marzo, Microsoft è diventato sponsor diretto del consorzio di aziende (che includono, oltre al MIT, anche Apple, Google e Sun: queste, ora assieme a Microsoft, nella persona di Slava Kavsan – direttore della divisione Windows Core Security – detengono un posto nel consiglio direttivo) che si impegnano alla diffusione di Kerberos:
Microsoft Joins MIT Kerberos Consortium

Cosa vuol dire? E’ un’altra prova tangibile dell’impegno preso con i recenti Interoperability Principles: partecipando più direttamente ai lavori del consorzio ora si riuscirà a realizzare meglio l’interoperabilità tra i vari vendor che hanno adottato questo importante protocollo di autenticazione.

Microsoft ha adottato Kerberos già a partire da Windows 2000 come protocollo preferenziale di autenticazione ad Active Directory: vi segnalo alcune risorse di approfondimento tecnico (che aggiungerò anche, appena possibile, al mio Microsoft Security Portal)


Share this post :

Comments (2)

  1. wisher says:

    Pare che l’iteroperabilità non fosse solo uno slogan, per fortuna.

  2. marcello says:

    Active directory si basa sul protocollo kerberos.

    La microsoft aggiunse un campo al protocollo per indurre  incompatibilità, campo che fu poi brevettato per non permettere al protocollo kerberos di adeguarsi.

    Mi fa piacere che abbiano cambiato atteggiamento e adesso parlino di interoperabilità.

    E’ un grosso passo di maturazione.

    Bravi.